Fan Fiction – L’allieva 3- Terzo capitolo

allieva alice allevi

allieva alice allevi

Ciao a tutte. Ecco, il terzo capitolo della mia fan fiction tratta dai racconti di Alessia Gazzola “L’allieva”. Ricordo che è una storia inventata da me.

“Non ti chiedo di amarmi ma solo di lasciarti amare” Saffo

“Roberto, da una prima analisi sembra che la donna sia stata strangolata, tuttavia ti saprò dire qualcosa di definitivo dopo l’autopsia”  disse Claudio.

“Ok, allora, aspetto tue notizie”  rispose Calligaris.

“Il nome di quella donna comincia con la lettera S?”  chiesi a tutti e tre, che mi guardarono stupiti.

“Come mai questa domanda dottoressa? “  chiese Calligaris.

“Ecco, vicino al corpo c’era un ciondolo con quell’iniziale”  risposi innocentemente.

“Oh, dottoressa, lei è proprio intelligente”  mi disse Visone guardandomi con occhi adoranti.

Naturalmente, Claudio lo guardò torvo, aggiungendo in seguito con tono accusatorio: “Si, proprio. Peccato, che la dottoressa Allevi dovrebbe capire che prima di tutto è un medico legale”.

Perché, doveva farsi odiare da me? Perché, era diventato così maledettamente acido?.

Claudio si rivolse a Calligaris chiedendo se poteva riaccompagnarmi lui a casa.

L’ispettore e Visone si guardarono sorpresi

“Scusate”  cercò di spiegare Claudio.

LEGGI ANCHE: L’allieva 3 fan faction secondo capitolo

Si, non ti preoccupare non è un problema. Accompagneremo noi l’Allevi”  disse Calligaris.

“Bene”  continuò CC.

Salutò tutti. Mi lanciò uno sguardo che non riuscì a interpretare.

Visone e l’ispettore mi guardarono in cerca di spiegazioni ma subito mi giustificai dicendo “Non chiedete a me, ne so quanto voi, non capisco cosa gli stia passando per la mente”

Ed effettivamente era così. Cercai di capire il comportamento di Claudio ma non ci riuscì.

La mattina mi dichiarava il suo amore, il pomeriggio mi trattava con freddezza.

Perché si era allontanato in questo modo?

Lascia un commento